RINNOVO TACITO: SI O NO?

L’emendamento approvato la scorsa settimana in Commissioni congiunte Finanze e Attività Produttive ripristina quanto vietato dal senato nel DDL Concorrenza e cioè la tacita proroga nel ramo danni ad eccezione delle polizze RC Auto per la quale invece rimane il divieto di tacita proroga. 

In tutti i rami danni, ad esclusione della Responsabilità Civile per la circolazione dei veicoli a motore, il divieto della tacita proroga comporterebbe da parte dell’assicurato la rinegoziazione delle condizioni di polizza ad ogni scadenza annuale, anche se volesse rimanere con la stessa compagnia che, a sua volta, potrebbe praticare aumenti smisurati soprattutto in caso di polizze sinistrate.

Quello del Rinnovo Tacito è un principio, quindi, in primis a favore del Consumatore che lo tutela e gli garantisce il premio pattuito al momento della stipula della polizza.